Il 98% degli imprenditori non conosce questo strumento di Marketing. Tu sei tra questi? - Luigi Amato - Director BNI - Specializzato in Marketing Referenziale - Luigi Amato BNI Director Torino Sud Ovest

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il 98% degli imprenditori non conosce questo strumento di Marketing. Tu sei tra questi?

Pubblicato da Luigi Amato - Director BNI - Specializzato in Referral Marketing in Marketing Referenziale · 13/2/2018 15:41:00
Tags: marketingreferenzialereferralmarketingmarketingrelazionalebnibusinessmarketingstrategicobnitorino
Ho conosciuto BNI nel Gennaio 2014 quando fui invitato a visitare un incontro di lavoro (BNI è la più grande organizzazione di Marketing Referenziale a livello mondiale).
Durante quella riunione, gli imprenditori, tutti di categorie professionali diverse, presentavano la loro attività in un minuto e si scambiavano opportunità di lavoro vicendevolmente.

A fine riunione conobbi Luca Pellegrino, un Director che stava avviando un nuovo gruppo di oltre trenta imprenditori, il Capitolo BNI Wall Street. Fino ad allora la mia pubblicità era basata su giornali, radio, internet, fiere, eventi e sponsorizzazioni varie, investendo centinaia di migliaia di euro ma con risultati appena soddisfacenti. Divenni subito un membro del Capitolo BNI Wall Street.

Fino a prima di conoscere BNI facevo molta pubblicità ma non marketing.
C'è differenza tra le due cose, fare marketing vuol dire studiare il mercato in cui si va a operare, il target di clientela, gli obiettivi, l'analisi dei concorrenti, del prezzo del prodotto e la relativa promozione, fare pubblicità vuol dire rendere pubblico un prodotto o un servizio.

Dopo aver conosciuto il Marketing Referenziale utilizzato in BNI, mi sono appassionato allo studio del marketing in tutte le sue forme. Ho frequentato corsi in Italia e all'estero e ho conosciuto i più grandi esperti del settore. Ho studiato Marketing a risposta diretta, Marketing Digitale, Marketing Strategico e Network Marketing.


Jonah Berger
Professore Universitario Pennsylvania – Marketing Referenziale 
«Il passaparola genera più del doppio delle vendite della pubblicità a pagamento»


 

Robin Good
Luigi Canali De Rossi – Esperto in Marketing Digitale
 «Il futuro del Marketing si basa sulle relazioni di fiducia»




In ogni corso notavo però un filo conduttore che mi riportava alla mente quello che avevo appreso in BNI, creare reti di relazioni, strutturare relazioni professionali e ottenere referral dai propri clienti.

Nel giugno del 2017 in un seminario tenuto da Frank Merenda, esperto di marketing a risposta diretta, conobbi Jay Abraham, uno dei marketer più pagati al mondo.

Qualche mese dopo mi abbonai alla rivista Merenda Monthly, per rimanere sempre aggiornato sulle novità del settore.
Il mensile riporta in alto la scritta: " L'unico mensile dedicato ai piccoli imprenditori che fanno grande l'Italia ". 
Nella rivista di gennaio 2018, ritrovo proprio un interessante articolo di Jay Abraham.



Il titolo è il seguete: " L'arma nascosta per aumentare il tuo fatturato? Le referenze dei clienti "

Di seguito riporto parte del testo dell'articolo:

Perchè è così importante chiedere le referenze ai tuoi clienti?
La risposta è molto semplice, ma al netto del comportamento di tanti imprenditori e clienti con cui ho lavorato, non è da dare per scontata: più ricchezza viene creata attraverso il passaparola che con qualsiasi altra azione di marketing.

Il problema rimane sempre lo stesso: questo passaparola non può essere incontrollato o lasciato a se stesso.

Nonostante ciò sia provato, l'imprenditore medio continua ad ignorare l'importanza dei referral, poche aziende sono state capaci di mettere in piedi un sistema di raccolta delle referenze automatizzato ed efficace.

Pare che lasciare tutto al caso sia la loro strategia.

Nell'articolo di oggi parleremo  proprio del perchè le referenze possono diventare l'arma in più che ogni azienda può sfruttare per incrementare i ricavi. Fonte: Merenda Monthly Gennaio 2018.

Ecco che quanto dicevo inizialmente si ripropone. Il filo conduttore nel marketing è creare relazioni di fiducia mirate all'ottenimento di nuove opportunità di lavoro che noi per praticità chiamiamo referenze.

Conoscendo questo Marketing siamo responsabili.

L'economia, come giustamente riporta la dicitura in alto del mensile, la fanno i piccoli imprenditori e professionisti che sono parte del tessuto sociale. A differenza delle grandi aziende che da un giorno all'altro si alzano e spostano all'estero le proprie sedi lavorative, la piccola e media imprenditoria è la forza del territorio.

Da uno statistica effettuata, il 98 % degli imprenditori e professionisti non utilizza il Marketing Referenziale nelle proprie attività. 

Chi come me, conosce il metodo BNI e i benefici che si ottengono utilizzando il marketing referenziale è responsabile verso imprenditori e professionisti che ancora non lo conoscono e non lo utilizzano.

Allora, qual è il nostro ruolo?

Conosciamo persone, che conoscono persone, che hanno attività commerciali, aziende e imprese; parliamo con loro della nostra squadra di lavoro e del metodo BNI basato sul marketing referenziale.

Come dice Jay Abraham: "le referenze sono opportunità assolutamente incredibili, talvolta potenzialmente capaci di portare milioni e milioni nelle casse delle aziende".

Ti senti responsabile di cambiare in meglio questa economia? 
Se fai parte di BNI, parlane e fai conoscere questa fantastica organizzazione, se invece entri oggi in contatto con questo materiale, non perdere altro tempo, contattami per visitare un incontro di lavoro tra imprenditori e professionisti della tua città, sarò lieto di indirizzarti verso il Capitolo BNI più comodo alla tua esigenza.

Luigi Amato - Director BNI - Cell: 3393501932 - email: l.amato@bni-italia.it



Torna ai contenuti | Torna al menu